Linee di Marco Pukli

L’arrampicata come Poesia

 

 

Arrampicata – Ultime chiodature

 

 

Il Bausu di Veravo – 6 Vie Nuove

New 2017

 

 

Albenga: La Fontana – 3 Vie Nuove

New 2017

 

Bric Scimarco: 3 vie nuove 2015

Toirano - Via nuova Settore Paretone

Albenga: Rocca Garda – Settore Papapuk

Rocca di Corte – 3 Vie nuove

Finale 2012: Boragni, 2 Vie Nuove

Albenga: 2 Vie nuove alla Rocca Garda

Finale: Bric Scimarco - La cengia (Finale - SV)

Finale: Monte Cucco. Le vie 2004

Albenga: 3 vie nuove alla Fontana

Terminal: Settore POOK (Val Pennavaire – SV)

Triora - Via delle Streghe (Valle Argentina)

Finale 2011: Boragni. vie nuove

Finale: Superpanza. Le nuove vie 2006

Triora - Rocce di Loreto (Valle Argentina)

Finale 2011: 2 Vie nuove a Monte Cucco

Toirano - Via nuova Settore Paretone

Alta Val Tanaro – Il Grottone

Toirano – 3 vie nuove Settore Arena

Varie - ALBENGA

Finale: Monte Cucco. Le vie 2004

Alpinismo

Alpi Marittime - Caïres de Cougourde

Alpi Marittime - Il Corno Stella

Alpi Marittime - Torrione Querzola

Alpi Liguri - Mongioie – Via nuova (2009)

 

Articoli

Roba da chiodatori (parte prima, 2008)

 

SUI SENTIERI DI SANREMO & OSPEDALETTI

GUIDA ESCURSIONISTICA

 

Rivista “Vertical”, numero 122 (1999)

Roba da chiodatori (parte seconda, 2012)

Linee (Il libro, 2007)

Rivista “Vertical”, Gennaio 2000

Le mie 2 Guide d'arrampicata

Archivio storico ALA Sanremo (1987/1991)

Estratti da articoli su guide e riviste anni 90

Varie

Diario Performances 2017 (con foto!)

 

Diario Performances 2018

(con foto) New

Per il calcolo dello “Spessore” di una via d’arrampicata sportiva su roccia.

New

 

Un consiglio importante (PDF)

New

 

 

 

Foto

Vai alla sezione “Foto: Arrampicata, Alpi Marittime e Liguri”

Marguareis

Toraggio

Bertrand

Argentera

 

 

Un consiglio importante

 

caduta-massi-da-sinistra

oxi-paidia

 

La base delle pareti di roccia è sempre un ambiente potenzialmente pericoloso a causa della caduta di pietre, nonché di altri oggetti che possono cascare a chi sta scalando, per esempio moschettoni.

La base delle pareti d’arrampicata, dove iniziano le vie, non deve mai, in nessun caso, essere considerata un posto sicuro. Pertanto è necessario stare alla base delle vie solo per il tempo necessario alla scalata.

E’ quindi cosa per certi versi assai stupida sostare alla base di una parete di roccia attrezzata per l’arrampicata se non si sta scalando, per esempio mettendosi a leggere un libro, o a far giocare i bambini, o stendendosi su un’amaca attaccata agli alberi a prendere il sole, o altre sciocchezze simili.

Chi arrampicata presta l’attenzione necessaria a ciò che sta facendo, chi sta sotto a fare altre cose no, e si sottopone e costringe gli altri a sottoporsi ad un grande pericolo.

L’ambiente della parete di roccia non è un ambiente “indoor”, controllato e sicuro; al contrario, è un luogo “outdoor”, non controllato e mai sicuro.

In pratica, quindi: non accamparsi alla base delle pareti.

 

DO NOT STOP AT THE BASIS OF CLIMBING WALLS

 

© Marco Pukli. P:IVA: 00921880084